Dildo per erotismo, amante delle signore remote, lavorato con avorio oggi è all’asta

1124
dildo avorio all'asta

Questa è una notizia per me molto curiosa, … sì anche le signore dei tempi remoti amavano un pò di erotismo, il dildo in avorio, creato nel XIX secolo è regalato da un coniuge alla moglie. Fra i tanti resti di antiquariato che oggi sono in vendita all’asta dalla edificio irlandese Matthews vi è un’unica rarità erotica.

Il banditore dell’asta per vedere quest’oggetto particolare, in tutti i sensi, ha esposto così l’arnese: “Antico compagno per signore intagliato nell’avorio e avvolto in una fodera scarlatta, contenuto in una scatola di legno con vetro smussato”.

Da quello che si dice oggi, in Irlanda, che questo oggetto ha un grande valore economico, in quanto si parla di un pezzo unico, anche se in quel periodo questi modelli di giocattoli erotici ex-toys erano già abbastanza sparsi nel paese, ma se guardate la foto notate come l’oggetto in questione è fatto perfetto, con cura.

Un poco di storia sul dildo d’avorio

Questo dildo d’avorio, è stato lavorato in modo molto realistico difatti, le sue forme le sue curvature che sono presenti sul dildo sono enormemente realistiche.  Per Damien Matthews, il dildo era di proprietà di una delle più prestigiose famiglie anglo-irlandesi di quel periodo.

A provvedere per l’avorio fu il capofamiglia, durante una battuta di caccia agli elefanti in India, dopo il materiale fu mandato in Cina e per finire la lavorazione in modo perfetto in Irlanda. Nuovi scavi archeologici hanno documentato che gli oggetti adoperati come peni finti fossero già presenti nel periodo dell’uomo di Neanderthal, mentre nell’Antica Roma esistevano già da molto tempo.

Comunque, onde evitare che le moglie tradissero i loro mariti, in quel tempo si aveva questa abitudine, ossia, gli uomini che partivano per prolungate e rischiose campagne all’estero, regalavano alle propri mogli questo giocattolino, per “sopperire” alla loro mancanza