Salute

Mandorle e cioccolato fondente contro il colesterolo cattivo

Uno studio dimostra che anche i cibi più golosi, se mangiati nelle giuste quantità, possono far bene

Che alimentarsi nel modo corretto sia il primo passo per mantenersi in buona salute è ormai un dato di fatto di cui tutti sono più o meno a conoscenza. Quello che però, ignorano ancora in molti è che mangiare bene non significa necessariamente limitarsi a dei pasti tristi e privi di gusto ma scegliere in modo intelligente i cibi da portare in tavola e da sgranocchiare durante gli snack.

Sempre più ricerche, infatti, stanno dimostrando come anche alimenti fino a ieri considerati nocivi o da consumare con attenzione, siano invece artefici di una buona salute. Il trucco sta nel consumarli nel modo giusto e nel non esagerare con le dosi in modo da non compromettere la linea. Un esempio? Negli ultimi giorni è emerso che cioccolato fondente e mandorle hanno il via libera, non solo all’interno di una dieta ma anche e sopratutto per combattere il colesterolo cattivo.

Mandorle e cioccolato fondente contro il colesterolo cattivo

A stabilirlo è stato uno studio pubblicato sul Journal of the American Heart Association secondo il quale, se assunti con dosi precise, questi alimenti fanno bene alla salute.

In termini americani le dosi corrispondono ad un terzo di una tazza per le mandorle, un quarto di tazza per il cioccolato fondente e due cucchiai da cucina per il cacao amaro in polvere. Con queste dosi, facilmente calcolabili e trasportate in grammi, si potrà mangiare con gusto combattendo al contempo il colesterolo cattivo.

Nella ricerca sono stati presi in esame 31 individui con un’età che va dai 30 ai 70 anni. Ognuno di loro ha mangiato per alcuni mesi in modo controllato e con parametri ben precisi. Il primo mese i tre cibi in esame sono stati vietati, il secondo mese sono state introdotte le mandorle, il terzo mese la cioccolata ed il quarto mese il cacao in polvere. Il quarto mese i tre alimenti sono stati consumati insieme. Dal goloso esperimento è emerso che le mandorle riescono a ridurre il colesterolo del 7% mentre cioccolato e cacao da soli non producono grandi effetti, pur avendone di buoni sul cervello.

In conclusione, se si soffre di colesterolo alto, una buona opzione è quella di sostituire altre fonti di grassi con le mandorle. L’importante è fare attenzione a non eccedere con le calorie nell’arco della giornata. Se si mangiano le mandorle, quindi, è bene inserirle a merenda al posto di merendine o altri cibi grassi. Un’altra opzione è quella di aggiungerle a colazione al posto di altri cibi grassi o di inserirle nelle insalate, usando come unico condimento l’olio extra vergine d’oliva ed abbinando il tutto a proteine magre.

E per quanto riguarda cioccolato e cacao? Per loro gli studi sono ancora in corso ma si pensa che la presenza dei flavonoidi contenuti nel cacao possa abbassare il rischio di cardiopatie, tumori ed ictus.

 

 

Tags

Articoli correlati

Guarda anche

Close