Curiosità

I segreti vincenti per conservare l’abito nuziale negli anni

Conservare l'abito da sposa nel migliore dei modi è il sogno di molte donne: ecco qualche consiglio per te.

Molte donne amano custodire gelosamente i propri ricordi: alcuni di questi riguardano il periodo dell’infanzia, altri dell’adolescenza. Ci sono poi alcune persone che vogliono custodire gelosamente negli anni l’abito nuziale. Tutte coloro che rifiutano di noleggiarlo o di utilizzare quello indossato da mamma o nonna, faranno bene a prendere nota, perché parliamo proprio della conservazione del vestito delle nozze. In fondo, ci si mette così tanto a scegliere il vestito da sposa, a organizzare le nozze che diventa “doveroso” proteggere questo ricordo del grande giorno.

Indubbiamente al termine del matrimonio, l’abito rappresenterà un mix di emozioni e segni indimenticabili, tra macchie e macchiette. Prima di tutto consigliamo quindi di procedere con il suo lavaggio! Le più coraggiose potrebbero decidere di sfruttare l’arte del “fai da te” e lavarlo in casa, rischiando di compromettere l’integrità e la bellezza del vestito. Proprio per questo motivo è preferibile evitare ogni tipo di problema e chiedere aiuto a una tintoria professionista come lavanderiasposa.com. Nel momento in cui andrai a ritirarlo sarà stato completamente ripristinato al suo status originario. E ora che si fa?

Controlla il tessuto prima di decidere come conservare l’abito nuziale

Quando hai acquistato l’abito avrai anche ottenuto una serie di informazioni che riguardano soprattutto i tessuti usati per crearlo. Ricorda che i tessuti naturali sono i più comodi da proteggere nel tempo, poiché ti basterà avvolgere l’abito nella carta velina, lontano da umidità e sole. Parliamo di tessuti delicati, che però manterranno intatta la loro brillantezza grazie ai consigli che trovi in questo articolo. Sicuramente è più difficile che si verifichi questo tipo di perdita nel caso di tessuti sintetici!

Una volta protetto il vestito potrai andare a riporlo nel tuo armadio e noterai subito una cosa: in che modo si proteggere lo strascico? Essendo ingombrante ti conviene allora considerare la conservazione all’interno di una scatola per abiti ampia, che permetterà di non stropicciarlo. In alternativa puoi provare con le borse sottovuoto: una volta inserito il capo d’abbigliamento non dovrai fare altro che rimuovere l’aria dal loro interno e potrai così ridurre il loro volume e riporlo dove preferisci.

Gli errori da non commettere

Molte nonne potrebbero non approvare queste “nuove” tecniche di conservazione degli abiti, poiché loro sono state abituate a riporli in soffitta magari, in vecchi armadi non utilizzati per preservarli dalla polvere. In realtà è un pessimo errore. In uno spazio come quello di una soffitta ci sono prima di tutto due problemi difficili da gestire: il troppo caldo in estate e il freddo in inverno. E questo sbalzo termico che cosa provoca? Ovviamente danneggia l’abito nella sua totalità!

Cerca quindi di scegliere sempre un luogo fresco e senza luce per fare in modo che agenti atmosferici, tarme e insetti possano tenerli alla larga. Puoi rimediare alla presenza di insetti con l’uso di naftalina o canfora, rendendo così impossibile il loro avvicinamento al tuo abito nuziale. E’ preferibile però far prendere aria all’abito una volta all’anno, così da verificare anche che non si sia rovinato nei 12 mesi precedenti. Buona fortuna!

Tags
Back to top button