Curiosità

Terza età e comfort domestico: come adattare la casa alle esigenze di un anziano

... ovvero come adeguare a misura di anziano gli spazi domestici

Il nostro Paese si trova, da diversi anni a questa parte, ad affrontare una situazione che richiede molta attenzione sia nel presente, ma anche e soprattutto nel futuro che ci attende: il progressivo invecchiamento della popolazione.

Tralasciando questioni relative alle ripercussioni sociali ed economiche, non inerenti a quanto andremo ad approfondire, è opportuno sottolineare la necessità, sempre più diffusa, di adeguare a misura di anziano gli spazi domestici.

Se ti stai chiedendo quali sono le linee guida più utili da seguire in merito, non devi fare altro che seguirci nelle prossime righe di questo articolo.

Bagno: come arredarlo quando c’è un anziano in casa

Prima di entrare nel vivo delle indicazioni da seguire per adattare l’arredamento del bagno alle esigenze di un soggetto anziano, facciamo presente che si tratta di consigli di massima. Le situazioni specifiche sono infatti numerose e dipendono sia dalle caratteristiche della casa, sia dalle condizioni della persona. Alla luce di ciò, la cosa migliore da fare è chiedere consiglio al medico di fiducia.

Data questa doverosa premessa, ricordiamo che tra le raccomandazioni più utili per adattare il bagno alla quotidianità di chi ha raggiunto la terza età rientra il fatto di installare un corrimano, in modo da permettere alla persona che fruirà dell’ambiente di sostenersi nel migliore dei modi.

Una raccomandazione importante riguarda anche il lavandino: nel momento in cui ci si impegna per adattare le caratteristiche del bagno alla quotidianità di una persona anziana, è consigliabile evitare di posizionare sotto al sopra citato elemento cassettiere o altri mobiletti. Il motivo è presto chiarito: così facendo, si evita che la persona incontri delle difficoltà nell’avvicinarsi e nell’espletamento delle operazioni di igiene personale.

Cucina: come modificarla a misura di anziano

Parliamo ora della cucina, un altro ambiente che merita attenzione quando ci si chiede come trasformare la casa a misura di anziano senza mettere in secondo piano la bellezza estetica degli ambienti.

In questo caso, tra le dritte che è doveroso prendere in considerazione troviamo senza dubbio il fatto di ridurre il numero di ostacoli. Un cenno deve essere dedicato anche all’organizzazione dei piani di lavoro, che deve essere portata avanti in ottica smart. Un esempio? Cercare, se possibile, di mantenere vicini il lavabo e il piano cottura.

Domotica, un’alleata preziosa delle abitazioni perfette per gli anziani

Negli ultimi anni, la tecnologia, come ben sappiamo, ha fatto passi da gigante. Oggi come oggi, ci aiuta in tantissime situazioni.Tra queste, rientra anche l’organizzazione domestica finalizzata ad adattare gli spazi alle esigenze degli anziani.

Essenziale a tal proposito è citare la domotica, fondamentale quando si tratta di automatizzare gli impianti domestici, aumentando, di riflesso, il comfort degli ambienti.

A tal proposito, è opportuno sottolineare che, se si decide di dare spazio alle soluzioni domotiche nell’ambito della propria casa, è necessario che l’anziano abbia confidenza con device tecnologici come il tablet e/o lo smartphone o che abbia vicino una persona che lo aiuti a utilizzare questi dispositivi, fondamentali per il controllo dei sopra citati impianti.

Entrare nel vivo delle soluzioni domotiche che possono facilitare la vita a un anziano in ambito domestico significa chiamare in causa numerose alternative. Tra queste, rientrano per esempio gli ascensori per la casa a comando vocale, perfetti per i contesti domestici di dimensioni importanti e oggettivamente molto comodi per gli anziani che hanno bisogno di spostarsi agevolmente tra i vari ambienti dell’abitazione.

La domotica può aiutare in tanti altri modi la quotidianità dell’anziano. Giusto per fare un altro esempio, ricordiamo la possibilità di gestire da remoto l’impianto di riscaldamento, facendo sì che si accenda in maniera automatica nel momento in cui la temperatura generale va sotto a una determinata soglia.

Può sembrare un dettaglio banale ma, se si pensa a come può essere facilitata la vita di un anziano che non deve precipitarsi verso il termostato quanto sente freddo, ci si rende conto che così non è e che la tecnologia può rivelarsi una grande amica di chi non è più giovanissimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Guarda anche
Close
Back to top button