Curiosità

Superluna prevista per la notte del 3 Dicembre

Come e dove osservare il fenomeno della superluna

Osservare la luna è da sempre uno spettacolo non solo per gli occhi ma anche per il cuore. Lo sanno bene i giapponesi che di quest’osservazione ne hanno fatto un’arte, grazie allo Tsukimi, ovvero l’usanza di osservare la luna proprio nel periodo dell’anno in cui appare nella sua forma migliore, ovvero l’autunno. Un’usanza durante la quale si è soliti ammirare la luminosa sfera, accompagnando il tutto con qualcosa da bere e con dolcetti ideati appositamente per l’occasione.

Negli ultimi anni, complice forse la voglia di riscoprire la natura o di trovare momenti di relax lontani dalla tecnologia che ci accompagna costantemente, quest’usanza si sta sempre più diffondendo anche da noi. Così, questa sera, con molta probabilità, i nasi che si solleveranno verso il cielo saranno diversi. Il motivo? Per la notte del 3 Dicembre è prevista una superluna che, a detta degli esperti, sarà più grande del 7%. Un fenomeno imperdibile sia per i più romantici che per gli appassionati.

Superluna, ecco come e dove vederla

Sembra che il fenomeno sarà visibile in tutta Italia. Ovviamente per poterla ammirare nella sua interezza è indispensabile che il cielo si sgombro dalle nuvole e che non ci siano nebbia o pioggia nelle vicinanze.

Secondo l’astrofisico Gianluca Masi, parte del motivo dipende dalla vicinanza della luna che disterà dalla terra circa 357mila chilometri contro i 385mila registrati di solito.
Quest’anno ci sono già state altre superlune ma ciò è avvenuto solitamente durante il periodo della luna nuova con la conseguenza di non essere visibile.

Quella che si attende per questa sera, quindi, è una vera e propria occasione. La luna sarà infatti la più grande, e sopratutto la più visibile, di tutto il 2017.
La prossima è prevista con il nuovo anno è, più precisamente, nella notte del 2 Gennaio.
Ma cerchiamo di capire come fare per vederla al meglio.
La luna sarà effettivamente piena dopo le 16:45. Già dal pomeriggio, quindi, gli appassionati di astronomia potranno iniziare a prepararsi per il grande evento.

Ed in caso di cattivo tempo? Niente paura, se il cielo dovesse essere nuvoloso, sarà possibile osservare la luna attraverso il sito Virtual Telescope Project dove la si potrà ammirare in diretta. Forse non sarà la stessa cosa ma in attesa della prossima occasione sarà comunque un modo per beare gli occhi di una visione che, dalla notte dei tempi, continua ad affascinarci, portandoci a sentire un maggior contatto non solo con la natura ma anche con le energie invisibili che ci circondano.

Tags

Articoli correlati