Comprare profumi online: consigli per comprare bene

71
Profumeria web

Comprare profumi online è ormai diventata una consuetudine per migliaia di persone ogni giorno. Lo shopping sul Web negli ultimi anni è infatti gradualmente passato dalla sola elettronica ad oggetti più personali come gli abiti e la cosmesi.

Uno dei grandi vantaggi di comprare profumi online è innegabilmente quello di poter risparmiare cifre interessanti rispetto ai negozi tradizionali. Sul Web è possibile trovare sia i cosiddetti profumi tester, profumi originali al 100% ma in confezioni da tester e, quindi, ideali per il consumo personale e non certo per un regalo, e quelli identici ai prodotti commercializzati dalla profumeria sotto casa. Nel primo caso, il risparmio rispetto al prezzo suggerito di vendita al pubblico può sfiorare il 50% mentre nel caso di profumi nel loro package tradizionale, il cliente può riuscire a risparmiare fino al 30% in meno rispetto ai negozi fisici.

Sebbene comprare profumi maschili online sia quindi una consuetudine per moltissime persone, scopriamo insieme alcuni consigli per comprare bene ed evitare brutte sorprese.

Tra i primi consigli per comprare bene profumi online vi è senza dubbio la cernita tra i vari siti che ogni giorno propongono questi prodotti nel Web. Un sito davvero affidabile, soprattutto in caso di profumi, deve garantire in maniera assoluta l’originalità del prodotto acquistato, i suoi contatti, sede legale, sede fisica ed altri dati utili ad accertare che l’azienda esista davvero, e la possibilità di reso entro un tempo determinato. Trattandosi, infatti, di un prodotto il cui gradimento è assolutamente soggettivo, per acquistare serenamente l’utente ha bisogno di sapere che potrà recede dall’acquisto facendosi rimborsare o acquistando un nuovo prodotto, senza che questo rappresenti per l’azienda venditrice un problema.

Per comprare bene profumi online è inoltre necessario dare uno sguardo preventivo alle modalità di pagamento proposte. Diffidate all’istante da quei siti (e in giro ce ne sono davvero tanti) che propongono come forma di pagamento la ricarica su carta prepagata tipo PostePay. In questo modo, infatti, in caso di spedizione mai recapitata o prodotto non conforme alla descrizione, sarà davvero difficile dimostrare il proprio acquisto tracciando il pagamento. Le uniche forme di pagamento legali ed affidabili sono il bonifico bancario (in ogni caso in disuso per via dei tempo di ricezione medio-lunghi), la carta di credito e soprattutto i sistemi virtuali come ad esempio PayPal.