Curiosità

Napoli con le sue mille curiosità, chi di voi sa il significato della parola napoletana pucchiacchella?

In Campania anni fa, come oggi, si raccoglie insieme ad altre erbe.

Pucchiacchella è una semplice erba. Si tratta di un’erba, che in italiano si chiama la portulaca, i napoletani ancora oggi la utilizzano per fare delle gustose insalate insieme alla rucola. Il sud questa erba la chiama pucchiacchella.

Voglio precisare che in questo soprannome che i meridionali hanno dato ha questa pianta, non vi è nulla di malizioso, in effetti, è la parola originale della lingua napoletana per descrivere un’erba aromatica, come la portulaca.

In Campania anni fa, come oggi, si raccoglie insieme ad altre erbe. La pucchiacchella oppure la portulaca , nell’antico Egitto era famosa come una miracolosa pianta medicinale. Mentre gli arabi coltivavano la pucchiacchella fin dal Medioevo.

Doti positive dell’erba portulaca oppure detta pucchiacchella

L’erba portulaca oppure pucchiacchella ha delle doti positive come ad esempio stimola l’azione diuretica, e depurativa, anti-diabetiche e dissetante. Viene adoperata nella medicina popolare per addolcire la diarrea ed il vomito, è un grande aiuto per chi soffre di emorroidi.

Negli ultimi anni nella pucchiacchella o portulaca è stata fatta una scoperta in quanto contiene acidi grassi polinsaturi di tipo omega 3, per cui oggi è valutata fonte vegetale molto importante. Voglio ricordare che gli acidi grassi omega 3, sono fondamentali per impedire le malattie cardiovascolari.

Tags

Articoli correlati