Cucina

Zenzero che passione: come estrarre il suo succo

Le radici di zenzero hanno molte proprietà e per questo possono essere utilizzate per tante cose.

Questa radice è ottima in cucina ma ha dalla sua moltissime proprietà. Molto buoni sono i biscotti ma aiuta anche per il mal di testa, il cuore, le nausee, il peso ed il colesterolo. Lo potete utilizzare come digestivo, come depurante o come antiossidante. Però come tutte le cose va utilizzato nella giusta quantità, un utilizzo eccessivo potrebbe non portare più giovamento. Estraiamo il suo succo e poi cerchiamo anche di capire di cosa stiamo parlando.

Come estrarre il succo

Lavate le radici prima di utilizzarle. Con un pela patate togliete la pelle, vi consigliamo di far stare le radici in frigo per alcune ore prima dell’operazione. Per le parti più difficili potete utilizzare un coltellino. Grattugiate le parti dello zenzero pelato. I pezzetti di zenzero grattugiati vanno messi nella stamigna. Prendete una ciotola e spremeteci dentro lo zenzero che si trova nel tessuto. Il succo da dentro la stamigna finirà nella ciotola. Altra soluzione per questa parte del procedimento è utilizzare uno spremi aglio. Il succo che avete ottenuto potete utilizzarlo tranquillamente per le vostre cotture al forno. Occhio a non esagerare perchè rimane un pochino piccante.

Che cosa è e da dove proviene

Questa spezia proviene dall’Estremo Oriente, è coltivato nelle aree subtropicali e tropicali del nostro pianeta. La sua forma è bulbosa e bitorsoluta, le sue proprietà maggiori si trovano nella parte del fusto. Noi in gergo lo chiamiamo radice ma il vero nome è “rizoma“. Il frutto è sotterraneo ed è una capsula divisa in tre logge da setti.

Utilizzo

La quantità indicata da utilizzare giornalmente è di 10/30 grammi. Di solito lo troviamo utilizzato come digestivo, come antiinfiammatorio, per bibite ed alcolici ed anche come cura per chi ha dei problemi intestinali. Può essere utilizzato anche contro il mal di testa ed il raffreddore. Degli studi hanno evidenziato le sue proprietà antitumorali. Nello specifico si parla di carcinomi al colon retto. Utile anche per i casi di diabete, per la nausea in gravidanza e per il mal d’auto. Molto valido per l’apparato digerente in quanto ha proprietà gastro protettive. Utilizzabile benissimo da chi soffre di coliche o gastrite. La medicina cinese lo utilizza insieme al basilico sacro e bevuto a stomaco vuoto può sconfiggere qualsiasi virus. Ci curano il raffreddore, la febbre e la tosse. Basta preparare un the con questi due ingredienti ed il gioco è fatto. Se utilizzato giornalmente aiuta al rafforzamento del sistema immunitario, abbassa la pressione del sangue ed anche il colesterolo.

Zenzero e dieta

Nelle diete lo zenzero è diventato un ottimo alleato. Questa radice ha la proprietà di accelerare il metabolismo e quindi viene utilizzato per bruciare i grassi. Questa proprietà la prende dal gingerolo che è un principio attivo con effetti termogenici presente nella spezia. L’azione che produce è l’aumento della temperatura corporea ed in questo modo si può ottenere lo smaltimento delle calorie ingerite. Come tutte le radici naturali va sempre chiesto un consiglio al medico specialmente se si soffre di problemi di allergie. Anche nella dieta non fatene un consumo eccessivo altrimenti invece di curare si possono creare seri problemi all’apparato digerente. I prodotti naturali vanno utilizzati e fanno benissimo ma sempre con le dovute accortezze.

Tags