Curiosità

Edifici zero energy: cosa sono e come funzionano

Sono davvero possibili gli edifici zero energy?

Ultimamente se ne parla sempre più spesso eppure ancor oggi non sono in molti a sapere cosa sono i famigerati edifici zero energy e, soprattutto, se sono davvero possibili. Si tratta dei famigerati NZEB, ovvero quegli edifici che hanno un’elevatissima efficienza energetica. Non bisogna confonderli con delle semplici case la cui efficienza energetica è stata migliorata.

Difatti, gli NZEB (acronimo di Near Zero Energy Buildings) sono degli edifici particolari, i cui criteri e caratteristiche sono state definite per ogni Paese dell’UE da varie Direttive Europee. Non tutti gli edifici, insomma, possono definirsi degli NZEB, soprattutto se non rispettano a pieno i requisiti imposti.

Come si può facilmente capire anche dal nome, sono degli NZEB tutti quegli edifici il cui consumo energetico è approssimativo allo zero. Questi edifici sono a elevatissima prestazione energetica riducendo in una maniera particolarmente accentuata tutti i consumi per il loro funzionamento. In questo modo viene anche ridotto al minimo l’impatto nocivo di queste costruzioni sull’ambiente.

In altre parole, la domanda dell’edificio su tutto ciò che concerne il raffreddamento, il riscaldamento, la ventilazione, la produzione di acqua calda e dell’elettricità è particolarmente bassa. Se questo è possibile? Senz’altro, anche grazie alle nuove tecnologie di cui possono usufruire tutti gli interessati.

Il termine NZEB venne addirittura usato per la prima volta nel 2010, diventando a quel punto un’ambita meta a cui devono puntare tutti gli edifici che vogliono rientrare in questa classificazione. Stando alle stesse direttive europee, tutti gli edifici di nuova costruzione dovevano rispettare i requisiti per poter essere definiti degli NZEB.

Attualmente è davvero così? Certamente no, considerando anche le varie difficoltà burocratiche e più prettamente pratiche incontro alle quali sono andati diversi costruttori. A questo si aggiunge anche la libertà che le direttive UE lasciano a ogni singolo Paese, al fine che ogni Stato possa definire da sé questo tipo di costruzioni e come bisogna realizzarle. Questo offre ai singoli Stati la possibilità di preservare le proprie tradizioni e specificità.

Come costruire un edificio NZEB?

Per farlo bisogna innanzitutto rivolgersi a un’azienda edile professionale che se ne occupa. Attualmente ce ne sono davvero tante nel settore edilizio e molto propongono ai propri clienti la possibilità di usufruire di materiali edili all’avanguardia. Il costo, ovviamente, è variabile a seconda della dimensione di questo tipo di edificio, oltre che più specificatamente al contesto climatico e a quello ambientale.

Quando si costruisce un edificio NZEB, il primo passo è sempre quello di di minimizzare la domanda energetica e quindi ridurre la necessità d’intervento da parte dei vari impianti meccanici. Per migliorare questo aspetto vengono eseguiti tantissimi lavori differenti su tutto ciò che concerne le temperature, l’irraggiamento, gli ombreggiamenti, i venti, l’esposizione al sole e così via.

Grazie a degli accorgimenti di questo genere è possibile captare il calore in estate e in inverno, garantendo non solo la possibilità di stare al caldo, ma anche una naturale ventilazione. Ovviamente, ogni tipo di edificio simile considera in modo particolare la stagione e gli edifici costruiti in montagna sono molto differenti rispetto a quelli realizzati nei pressi della spiaggia.

I vantaggi delle costruzioni NZEB

Oltre a tutto ciò che concerne l’alta efficienza energetica, tutti gli edifici NZEB si contraddistinguono anche per quanto concerne il continuo monitoraggio dei consumi oltre che all’impiego di preciso sistema domotico che aiuta ulteriormente a mantenere l’efficienza energetica a un livello particolarmente stabile.

L’architettura in questo caso viene integrata con l’ingegneria e l’impiantistica. Anche per questo, di tutto ciò che concerne gli edifici NZEB si occupano delle riviste e siti specializzati, come Lumi4Innovation, fornendo a tutti gli interessati un gran ventaglio d’informazioni in merito.

Tags