Curiosità

Pressione pneumatici: come si misura

Una corretta pressione delle gomme è fondamentale per guidare in modo sicuro e limitare i consumi di carburante

Una corretta pressione delle gomme è fondamentale per guidare in modo sicuro e limitare i consumi di carburante e di conseguenza anche l’impatto che guidare la nostra auto ha sull’ambiente. La tecnologia ci viene in aiuto con sensori che monitorano in tempo reale la pressione dei nostri pneumatici, ma questo potrebbe comunque non bastare.

Determinare la corretta pressione delle gomme per fortuna non è particolarmente complicato e chiunque può riuscirci.

Uno pneumatico gonfiato troppo, come spesso capita, tende ad usurarsi in modo non omogeneo e a portare ad un maggiore consumo di carburante. Tiene inoltre meno bene la strada e può essere veramente pericoloso in caso di aquaplaning, andando ad aumentare sensibilmente gli spazi di frenata.

Quando invece lo pneumatico è sgonfio vuol dire che c’è una maggiore superficie dello stesso che entra in contatto con l’asfalto. In questo caso i bordi del battistrada, il fianco e il cerchietto tenderanno ad usurarsi di più e questo porterà anche ad un’usura del cerchione con un conseguente minore controllo del veicolo.

Una gomma sgonfia si scalda di più e come conseguenza estrema può anche arrivare a scoppiare (non è per nulla raro). Uno pneumatico sotto gonfiato aumenta anche lo spazio di frenata sul bagnato e rende le manovre, come quelle di parcheggio, molto più difficoltose.

Va ricordato che la pressione sbagliata delle gomme interferisce con l’elettronica di bordo, ingannando potenzialmente i sistemi come ABS e ESP. Per sapere se la pressione delle nostre gomme è corretta possiamo utilizzare un manometro. La misurazione va sempre fatta a gomma fredda.

Ci sono in commercio manometri di tutti i tipi, digitali e non. Quelli dei distributori di benzina, essendo spesso esposti alle intemperie, in molti casi non sono particolarmente precisi, quindi è consigliabile, visto il loro costo ridotto, acquistarne uno proprio.

Dopo aver gonfiato la gomma leggermente di più rispetto al valore ideale, col manometro si andrà a rilasciare aria arrivando ad una misura di precisione.

La misurazione andrebbe fatta circa una volta al mese, avendo cura di rispettare sempre al massimo le indicazioni di pressione riportate dal costruttore.

Se non vi fidate del vostro manometro e della vostra conoscenza dello strumento affidatevi al vostro gommista di fiducia. In ogni caso non trascurate mai di controllare periodicamente la pressione delle gomme, così come naturalmente anche il loro stato di usura.

Gomme in buone condizioni e gonfiate in modo opportuno sono fondamentali per guidare sempre in piena sicurezza, sfruttare al meglio le performance della vostra auto e evitare sprechi di carburante.

Tags
Back to top button