Trento: madre trova i suoi due figli uccisi a martellate mentre il marito si suicida

Tutto lascia credere agli inquirenti che sia stato proprio Gabriele Sorrentino, padre dei due piccoli, ad uccidere i figli e poi togliersi la vita gettandosi nel vuoto

268

Dramma famigliare quest’oggi a Trento dove una madre, rientrata in casa, ha trovato i corpi dei suoi due figlioletti privi di viti. Qualcuno, si presume il loro padre, li ha uccisi con diverse colpi in testa, forse ha utilizzato un martello. Gabriele Sorrentino, questo il nome dell’uomo, è stato poi trovato suicida.

Resta ancora da capire cosa abbia spinto eventualmente l’uomo a compiere l’atroce delitto, gli inquirenti ipotizzano dei problemi finanziari. Gabriele Sorrentino e la moglie, attualmente residente in via della Costituzione a Trento, erano in procinto di firmare un rogito per l’acquisto di una nuova abitazione.

Stando al racconto effettuato dal sito Repubblica.it, stamattina la donna era uscita di casa lasciando all’interno dell’abitazione, situata nel quartiere delle Abere a Trento, il marito con le figliolette di 4 e 2 anni. Al ritorno ha scoperto l’atroce delitto avvertendo immediatamente le forze dell’ordine.

Per ore quest’ultimi hanno provato a rintracciare Gabriele Sorrentino, fin quando il suo corpo è stato trovato ai piedi di un burrone in località Sardagna, mentre la sua auto era parcheggiata poco distante. La coppia aveva anche una terza figlia che si trovava in gita nella giornata odierna.