Tv e Anticipazioni

Big Bang Theory: confermato l’intero cast per le prossime due stagioni

I fan di Big Bang Theory, la famosa serie televisiva che racconta le avventure di un gruppo di nerd e delle loro compagne ed amici, possono finalmente tranquillizzarsi. È ormai definitiva infatti la conferma di altre due stagioni che manterranno per intero il cast originale.

Mentre in Italia stiamo assistendo alla decima stagione, in onda in anteprima su Infinity, in America gli ultimi contratti sono stati firmati, rendendo anche Mayim Bialik (Amy) e Melissa Rauch (Bernadette) parte integrante del cast. Le due attrici, infatti, erano rimaste in forse fino a qualche giorno fa per via della richiesta di un aumento dello stipendio che, fino ad ora, era stato inferiore rispetto a quello degli altri attori protagonisti. La richiesta pare sia partita dai continui consensi che le due attrici hanno ricevuto dal pubblico. Se il personaggio di Bernadette (specie dopo la gravidanza) ha ottenuto sempre maggiori consensi per via delle simpatiche gag con il marito Howard Wolowitz, l’attrice che interpreta Amy (la ragazza di Sheldon Cooper) è stata addirittura nominata per ben 4 volte agli Emmy come miglior attrice non protagonista. Nonostante il successo che ha fatto pretendere loro un “aggiustamento” dello stipendio, però, i produttori non avevano acconsentito alla loro richiesta mettendo a rischio il futuro del gruppo.

Così, per ovviare al problema, gli attori storici Jim Parsons (Sheldon Copper), Johnny Calecki (Leonard Hofstadter), Kaley Cuoco (Penny), Simon Helbrg (Howard Wolowitz) e Kunal Nayyar (Rajesh Koothrappali) hanno acconsentito a ridursi di un 10% lo stipendio in modo da agevolare quello delle colleghe che se non arriveranno alle cifre massime potranno comunque “accontentarsi” di 500mila dollari ad episodio contro i 900mila percepiti dagli altri. Questa notizia, non confermata dalla Warner, è stata diffusa da Variety che ha citato come fonti alcuni addetti ai lavori.

Problemi contrattuali a parte, le due nuove stagioni (che saranno la undicesima e la dodicesima) andranno avanti fino alla primavera del 2019 e saranno formate, in totale, da 48 episodi.

Intanto, mentre Big Bang Theory si mette in salvo, promettendo altri due anni di risate assicurate, i fan di Sheldon possono prepararsi all’arrivo del tanto discusso spin off della serie che si concentrerà sull’infanzia del nerd più amato della tv e che vedrà Jim Parsons coinvolto in prima persona nei ruoli di voce narrante e produttore esecutivo. Una serie che, ancor prima di nascere, ha destato curiosità e consensi da parte di tutti i fan che ormai innamorati di Sheldon Cooper non vedono l’ora di poter fare un tuffo nel passato scoprendo ciò che ha portato Sheldon ad essere lo stravagante personaggio che tutti conosciamo.

Tags

Articoli correlati

Guarda anche

Close
Close