Gossip

Parla il padre di Achille Lauro: “Eccentrico sì, ma non spacciatore”

Il padre del famoso cantante reduce da Sanremo 2020 difende il figlio e lo descrive sulle pagine di DiPiù.

Dopo la sua ultima partecipazione al Festival di Sanremo 2020, Achille Lauro è diventato a tutti gli effetti uno dei massimi esponenti della musica moderna. Ha lasciato il segno a livello musicale, ma soprattutto per stile, creando grande curiosità attorno alla sua persona. Per alcuni è l’anticristo, per altri è semplicemente un genio della musica, ma che cosa emerge dal suo passato?

Ecco allora che da questa semplice curiosità i giornalisti si sono messi subito alla ricerca della verità, del suo passato e della sua famiglia. A parlare è stato il padre, Nicola De Marinis, magistrato della Corte di Cassazione. Tra loro, fino a poco tempo fa, non sembravano esserci rapporti idilliaci, ma padre e figlio hanno recuperato il tempo perso.

Tocca proprio a lui cercare di spiegare chi si nasconda dietro al “personaggio” di Achille Lauro, divenuto uno dei grandi simboli della sua generazione. E allora chi è davvero Achille, vero nome Lauro De Marinis?

Tutto nasce da una famiglia benestante e altolocata

Con la sua “Me ne frego” ha raccontato 4 storie diverse per altrettante serate trascorse sul palco del teatro Ariston di Sanremo, dove ha partecipato con l’amico e chitarrista Boss Doms. Nel suo passato, contrariamente a quanto è stato detto da alcuni, non vi sono storie difficili o travagliate. La sua famiglia è composta dal padre Nicola, ex professore universitario e avvocato, divenuto consigliere della Corte di Cassazione e la madre Cristina che è amministratrice della sua casa discografica. Ha un fratello maggiore che si chiama Federico, ed è stato molto importante per fargli sviluppare la passione per la musica.

Lo stesso Lauro aveva smentito di aver avuto un passato nero, ma di essere nato in una famiglia benestante e altolocata. Sicuramente non è stato facile vedere il padre allontanarsi per incomprensioni, ma a tenere unita la famiglia è sempre stata la madre, con la quale Achille sembra avere un ottimo rapporto. Papà Nicola avrebbe desiderato che anche Achille seguisse le sue orme, ma come tutti sappiamo le cose sono andate diversamente.

Le parole del padre di Achille Lauro

E’ impossibile per lui non parlare della droga e delle accuse che già lo scorso anno furono rivolte proprio al cantante. Lauro è nato a Verona, ma è cresciuto nella periferia della Capitale e non ha mai nascosto di averne fatto uso, ma come racconta il padre non è mai stato uno spacciatore: “Non lo è, non ha avuto esperienze devastanti”. Al contrario lo descrive come un ragazzo eccentrico, che avrà provato certe sostanze senza però farne un uso esagerato.

“Mio figlio ha visto amici finire in carcere e morire di overdose, ha toccato con mano la disperazione”, continua il padre spiegando che tutto questo non lo ha esaurito o risucchiato fino a portarlo verso il male cosmico. E oggi, ascoltandolo e ammirandolo anche per quanto fatto su quel complicato palco sanremese, il signor Nicola ammette di essere fiero di lui.

Tags
Back to top button