Sport

Riparte il campionato di serie A

Juventus e Cagliari saranno le prime squadre a scendere in campo

Il campionato di serie A sta per iniziare e ad aprire le danze di questa nuova stagione 2017/2018 ci saranno le squadre della Juventus e del Cagliari che scenderanno in campo Sabato 19 Agosto alle 18:00 per dar vita al primo importante scontro della stagione. Una stagione che aprirà in anticipo rispetto gli altri anni e tutto per via dei Mondiali di calcio che si terranno in Russia a partire dal 14 Luglio del 2018.

Subito dopo questa prima partita, alle 20:45, si scontreranno Verona e Napoli mentre Domenica sarà il turno delle altre squadre le cui formazioni saranno: Atalanta – Roma alle 18:00, Sassuolo – Genoa, Crotone – Milan, Udinese – Chievo, Lazio – Spal, Inter – Fiorentina, Bologna – Torino e Sampdoria – Benevento alle 20:45.

Un momento che i tifosi hanno atteso come ogni anno con estrema ansia, seguendo ogni manovra del calciomercato i cui primi risultati saranno visibili, con molta probabilità, già da domani.

Come già detto, le prime due squadre ad entrare in campo nello stadio di Torino saranno la Juventus di Massimiliano Allegri ed il Cagliari di Massimo Rastelli. La squadra bianconera non potrà più contare su Bonucci che è passato al Milan dopo una trattativa che ha fatto infuriare non pochi tifosi.

La squadra del Cagliari, invece, si troverà sprovvista di Boriello che, per motivi ancora non chiari ma che si pensa possano essere legati ad uno screzio con l’allenatore, al momento, non è stato ancora convocato per la partita di domani.

Messe da parte le grandi assenze, si tratterà indubbiamente di una partita che vedrà un Cagliari risoluto e forte dell’ottimo campionato passato, contro una Juventus che dovrà invece dimostrare di essersi ripresa dal gioco piuttosto sottotono tenuto durante l’ultima partita di Super Coppa, disputata contro la Lazio.

Intanto, Massimiliano Allegri si è trovato a rispondere a chi, sta già dando la sua squadra come favorita. Un ipotesi che l’allenatore non sembra appoggiare, almeno da quanto si evince dalle sue parole:

Juve favorita? Lo è se tutti ci rimettiamo a lavorare con le orecchie basse, altrimenti non lo siamo, se affrontiamo la stagione con presunzione e partendo dal fatto che la Juve vince di sicuro. Di sicuro non c’è niente. Domani avremo zero punti come Cagliari, Milan e Roma. Dovremo fare un punto in più degli altri, sarà un campionato equilibrato con una media scudetto probabilmente più bassa, saremo in 5-6 a lottare: saremo favoriti se tutti ci mettiamo calmi, lavoriamo con equilibrio senza pensare a cosa può succedere.

Per chi desidera guardare le partite da casa, i diritti, come per l’anno precedente, sono ancora una volta di Sky Sport e di Mediaset Premium che renderanno visibili le partite per i loro abbonati, anche sulle piattaforme online.

Tags

Articoli correlati