Tecnologia

Vetro posteriore iPhone 8 e 8 Plus

Tenetelo bene e cercate di non romperlo se no sono guai per la riparazione

Apple e problemi

Nel mondo Apple la scena è stata in questo periodo concentrata sul nuovo IPhone X. Con lui però sono arrivati sul mercato anche iPhone 8 ed iPhone 8 plus. Come è successo in precedenza anche per questi modelli non poteva mancare la «demolizione» da parte di iFixit. Ci svela come sono strutturati internamente questi nuovi smartphone. Ci spiega anche come si possono aggiustare i diversi elementi in caso di rottura. Il problema più grande è anche la spesa da sostenere per la riparazione. L’analisi effettuata ha portato ad un risultato che non ci sorprende più di tanto. Dal punto di vista strutturale il modello nuovo non è molto differente dal precedente. Solo una delle poche differenze apportate rispetto al modello precedente potrebbe far preoccupare i possessori dell’iPhone 8 od 8 Plus.

iPhone 8 e 8 Plus

Questo nuovo telefono è dotato sulla parte posteriore di un rivestimento in vetro. Questa novità è necessaria per il nuovo metodo di caricamento. Il metodo wireless tanto atteso dagli appassionati del mondo Apple. La ditta madre ha già tranquillizzato i clienti dicendo che la resistenza è elevata. Anche iFixit ha riscontrato che effettivamente è buona dando 6 su 10 come punteggio. La bobina che serve per la ricarica wireless è collegata ad un pannello di rinforzo incollato saldamente sul retro. E’ vero che difficilmente può essere rotto ma se questo dovesse accadere il proprietario del telefono potrebbe essere nei guai.

Come ripararlo

E’ stato confermato dalla Appleinsider che non si potrà usufruire della sostituzione classica. Il vetro posteriore verrà considerata come una riparazione altri danni e quindi arriviamo a pagare 99 dollari più la spedizione. Resta fermo il concetto che il vetro posteriore non viene considerato come il normale schermo. Se il danno dovesse essere grave il prezzo per la riparazione potrebbe salire di molto. Parliamo di 349 dollari per l’8 e 399 per l’8 Plus. Sarà il caso di mettere una protezione anche sul vetro posteriore visti i costi di riparazione.

Ricarica wireless

Da oggi i nuovi iPhone 8 potranno essere caricati attraverso dispositivi wireless. Sarà possibile appoggiare il telefono su una base attraversata da corrente elettrica per ripristinare il livello della batteria. Niente fili e tradizionali caricatori. Esistono diversi metodi ed il più diffuso, scelto da Apple, è il Qi. A questo fanno concorrenza l’AirFuel Alliance e il Power Matters Alliance (Pma). Il funzionamento di questi dispositivi è uguale. Nel caricatore è installata una bobina che genera un campo elettromagnetico se percorsa da corrente elettrica. Sulla parte posteriore del telefono è montata a sua volta una bobina che rileva il campo di energia e lo sfrutta per alimentare la batteria. Durante tutto questo processo si mantengono le funzionalità del device e per far partire la ricaricarica basta il semplice contatto tra la base e lo smartphone.Il dispositivo è anche dotato di un indicatore LED che serve ad informare sullo stato della batteria. L’unico difetto della nuova tecnologia è la velocità o meglio i tempi di ricarica. Attualmente i charger wireless in commercio sono più lenti rispetto a quelli tradizionali e per ripristinare la batteria occorrono circa due ore.

 

 

Tags

Articoli correlati

Guarda anche

Close