Tv e Anticipazioni

Devilman torna in una nuova serie animata dal titolo Devilman Crybaby

La creatura di Go Nagai ritorna sulla piattaforma Netflix

Chi non ricorda Devilman (Debiruman in Giapponese) il famosissimo manga (fumetto giapponese) nato dalla mente di Go Nagai? In Italia la storia è diventata famosa grazie alla versione animata che, in modalità piuttosto edulcorata, percorre un percorso parallelo e molto diverso da quello che è la trama originale.

Ora, a distanza di tanti anni e dopo svariati OAV nei quali è stato possibile assaporare la vera storia più remake alternativi, Netflix ha deciso di riportare in auge la serie con Devilman Crybaby.

Netflix punta tutto su una nuova serie dedicata a Devilman

La storia originale è quella di Akira Fudo, un giovane che per una serie di circostanze si ritrova a fondersi con il demone Amon. I demoni infatti hanno intenzione di dominare la terra inviando alcuni di loro tra gli umani. Un impresa che sarà facilitata da Ryo Asuka, amico d’infanzia di Akira nonché causa della sua trasformazione. Nonostante i piani iniziali, la forza interiore di Fudo farà si che Amon non riesca a prendere il sopravvento diventando piuttosto un tuttuno con il giovane.

Da questo momento, complice anche il sentimento d’amore che Akira ha sempre provato per la giovane Miki, i piani del demone muteranno ed invece di allearsi con i suoi simili cercherà di proteggere prima la ragazza e, successivamente anche gli umani. Una storia epica destinata a sfiorare la tragedia affrontando, seppur in modo molto personale, temi come l’amore e la diversità, restando pur sempre attuale.

Curiosità sulla nuova serie
La nuova serie che partirà da Gennaio 2018 sarà sceneggiata da Ichiro Kouchi (già conosciuto per Code Geass) e avrà Enyoung Choi alla produzione. I disegni saranno molto diversi dall’originale mantenendo un tratto che riporta un po’ agli anni in cui Devilman fu creato e risalenti quindi al 1970. Infine, la regia sarà affidata a Masaki Yuasa.

Il fumetto di Devilman, come già accennato risale al 1972 anno in cui fu prodotto dalla casa editrice Kodansha. In Italia è stato pubblicato qualche anno fa dalla J Pop e da poco tempo è uscito anche una sorta di sequel.

La serie animata, prodotta dalla Toei Animation (famosissima anche per capolavori come Sailor Moon e Drangonball) risale al 1973 ed ha avuto un grande successo anche Italia. La trama, però, era necessariamente diversa. Akira moriva e il suo corpo veniva posseduto dal demone che, una volta sulla terra, si innamorava di Miki decidendo di combattere per proteggere la ragazza.

Nella storia, ovviamente a lieto fine, mancavano personaggi come Ryo. Devilman inoltre aveva uno strano colore bluastro. Una versione davvero distorta ma comunque ricca di fascino tanto da appassionare i bambini di allora portandoli poi ad esplorare ed abbracciare la vera storia, più cruenta ma anche più profonda.

Tags

Articoli correlati