Gossip

Sanremo 2020, La lite interna tra Morgan e Bugo sfocia in squalifica

Colpo di scena all'Ariston: il duo in gara è espulso in diretta tv. Morgan cambia il testo della canzone e Bugo abbandona il palco.

E’ certo che questa squalifica ce la ricorderemo tutti, perché non è più solo un fatto musicale, ma diventa un vero scandalo che alimenta il mondo del gossip e dello spettacolo. Siamo al Festival di Sanremo 2020: era venerdì sera, o meglio notte considerando la lunghezza delle serate della kermesse canora. Stava per concludersi la performance live del duo composto da Morgan e Bugo. La loro performance però è stata bruscamente fermata dopo pochi secondi.

Marco Castoldi, in arte Morgan, ha cambiato il testo della canzone “Sincero”, riscrivendola per l’occasione.  Su un foglio avrebbe riportato alcune righe contenenti parole piene di accuse contro il collega con cui ha condiviso il palco dell’Ariston. Bugo, nell’imbarazzo generale, ha abbandonato la scena e si è subito rifugiato nel dietro le quinte. Il gelo. Amadeus e Fiorello, da attenti padroni di casa, sono subito intervenuti per rassicurare Morgan, ma nessuno poteva davvero sapere la verità. La faida tra i due si basava su alcune incomprensioni che hanno lasciato il segno.

Le parole di Morgan

“La tua brutta figura di ieri sera, la tua ingratitudine, la tua arroganza”, e poi aggiunge “Ma tu sai solo coltivare invidia”. Fino ad arrivare a un secco: “Ringrazia il cielo se sei su questo palco, rispetta chi ti ci ha portato dentro”.

La “brutta figura” di cui parla l’ex compagno di Asia Argento è quella che il pubblico ha visto la sera di giovedì in occasione dell’esibizione dei duetti, quando il duo si era esibito in modo non troppo brillante sulle note di “Canzone per te”, di Sergio Endrigo. Una sorta di “suicidio” in diretta che ha portato non poche critiche. Secondo Morgan i due avrebbero avuto problemi con l’orchestra e si sono trovati sul palco a presentare una performance “eroica” considerando la mancanza di prove. Bugo, il cui vero nome è Christian Bugatti, però avrebbe fatto il suo, facendo infuriare il collega.

“Canta tutta la canzone, non solo il pezzo che doveva cantare lui, fa la strofa e il ritornello”, ha spiegato Marco ricordando l’accaduto. Quel gesto è stato interpretato da Morgan come una sfida: “Lui voleva liberarsi di me e io ho pensato a una contromossa”.

La versione pronunciata dalla casa discografica di Bugo presenta un quadro diverso, ed è stato sottolineato che Morgan avrebbe tentato di fare di tutto sul palco: il pianista, il cantante, il direttore d’orchestra. Questo malumore è stato espresso dallo stesso Bugo con un tweet: “I puffi giocano, io no”.

Dallo scontro interno alla squalifica da Sanremo 2020

Il testo della canzone sanremese, nella notte di venerdì è diventato invece una lista di critiche. Amadeus non ha potuto fare altro che annunciare la squalifica per defezione, aggiungendo che “mi dispiace, li avevo voluti io”. Castoldi, parlando con la “Repubblica” ha spiegato l’intera vicenda dal momento in cui hanno iniziato a collaborare per volontà di Bugatti, che sognava di poter andare a Sanremo 2020 insieme. “Senza di me non lo avrebbe certamente fatto” ha aggiunto Morgan, secondo il quale Bugo si sarebbe trovato “vittima di una gestione che lo ha caricato a molla contro di me”.

Una scena che a Sanremo ricorderanno tutti, perché non era mai successa una squalifica in corsa, nata dalla scelta di un cantante in gara di abbandonare il palco. Peccato, per tutti e due, o forse solo per Bugo, perché come ha concluso Morgan “Alla fine a me non interessa di essere qui dentro, mentre a lui si”.

Tags
Back to top button