Marciano della Chiana (Arezzo): trovata morta in villa, 20 enne uccisa da overdose?

La donna è stata trovata con un'asciugamano sulla testa. Nella villetta sono stati individuate diverse siringhe, tutto lascia supporre che qualcuno abbia provato a rianimarla

133

E’ avvolta nel mistero la morte di una ragazza di solo 20 anni trovata priva di vita all’interno di una villetta a Cesa, piccola frazione facente parte del comune di Marciano della Chiana, in provincia di Arezzo. Gli inquirenti suppongono possa essere stata uccisa da un’overdose e che, dai segni ritrovati sul suo corpo, qualcuno abbia provato a rianimarla.

A trovare il corpo della ventenne, a quanto pare una donna straniera, è stata la proprietaria della villetta. Quest’ultima è solita affittare l’appartamento anche per brevi periodi, così come aveva fatto due giorni prima a due uomini maghrebini giunti sul posto insieme alla vittima.

La proprietaria ha immediatamente chiamato i soccorsi ma per la ventenne, morta diverse ore prima, non c’era più nulla da fare. Le forze dell’ordine si sono messi alla ricerca dei due uomini che, con ogni probabilità, sono fuggiti dopo aver visto la ragazza morire per un’overdose.