Vademecum per le vacanze senza stress: 5 consigli per evitare di stressarsi nell’organizzare una vacanza

I consigli per evitare lo stress della partenza e del viaggio

70
vacanze

Ogni anno arriva il momento di partire per le vacanze, tanto attese e a lungo sospirate: c’è il rischio, però, che l’organizzazione della partenza e del viaggio si riveli una fonte di stress aggiuntivo. Ecco allora cinque consigli per organizzare al meglio le proprie vacanze, evitando di stressarsi e di trasformare quella che dovrebbe essere una fonte di piacere e di relax in un momento di tensione e di stress.

Pianificare in anticipo. Quando si tratta di organizzare un viaggio fuori, la pianificazione è tutto. Il soggiorno va prenotato all’incirca due mesi prima, per evitare di ritrovarsi a prenotare hotel e voli all’ultimo momento, pagando di più e setacciando Internet alla ricerca di improbabili sconti. Molti hotel e compagnie di volo offrono sconti sui soggiorni anticipati.

Fai una lista delle cose da portare con te. Le liste sono utilissime in innumerevoli occasioni, ma per l’organizzazione di un viaggio si rivelano addirittura fondamentali. Una lista ben fatta ci permette di ricordare le cose che dobbiamo assolutamente portare con noi in valigia, e quelle che invece sono superflue e aggiungono soltanto peso (e confusione), e che quindi faremmo meglio a lasciare a casa. Fare una lista ci permette altresì di non dimenticare oggetti fondamentali dei quali abbiamo assoluta necessità durante il viaggio, come ad esempio il passaporto.

Evita di fare le cose all’ultimo minuto. In aereoporto bisognerebbe arrivare sempre un po’ in anticipo sull’orario previsto per il volo, per prevenire eventuali intoppi e imprevisti dell’ultimo minuto.

Le vacanze non sono altro lavoro! Evitate di andare a visitare un posto con l’ansia di veder tutto, di riempire la vostra giornata di cose da fare, posti da visitare, luoghi che dovete assolutamente vedere. Una vacanza non è lavoro, bensì un modo per staccare la spina da quest’ultimo: per cui se durante l’anno avete rincorso freneticamente scadenze, luoghi e orari dell’agenda, adesso rilassatevi e godetevi il nulla; va benissimo non far nulla per un po’, lasciare che l’assenza di impegni vi rilassi, avere la splendida sensazione che non ci sono “cose da fare” a tutti i costi.

No ai social. Abituati ad essere sempre connessi, ci viene naturale accedere ad Instagram, Facebook, Gmail e quant’altro anche durante le vacanze. Non serve, crea soltanto ulteriore stress. Almeno durante le vacanze, recuperate la gioia di fissare un tramonto o le onde del mare senza sentire subito la necessità di scattarne una foto. Godetevi il momento, lasciate perdere il telefono.