Curiosità

Cura della casa, i consigli sempre validi per pulire la soffitta

La soffitta è un'area della casa particolarmente utile, dove stipare vecchi oggetti

La soffitta è un’area della casa particolarmente utile, dove stipare vecchi oggetti, suppellettili e giocattoli che hanno un valore affettivo o che possono essere riciclati in futuro.

Tuttavia questa zona deve essere pulita di tanto in tanto, sia per arieggiare l’ambiente sia per ottimizzare gli spazi a disposizione.

Per fare questa operazione di riordino è opportuno utilizzare appositi sacchi di spazzatura, come quelli offerti da RAJA, disponibili in diversi formati e materiali. I sacchi in polietilene rinforzati, ad esempio, hanno una capacità fino a 160 litri e consentono di trasportare materiali pesanti che potrebbero lacerare il film del contenitore.

In questo modo è possibile custodire ordinatamente le cose presenti, eliminando quelle vecchie che ormai non hanno più alcuna funzionalità, per recuperare spazio prezioso.

L’operazione di pulizia va effettuata almeno una o due volte all’anno, utilizzando una scopa, un secchiello e dei panni vecchi. Se la soffitta è piena di polvere e sporco, è consigliabile indossare un camice, una mascherina e dei guanti in lattice.

Prima di iniziare bisogna aprire le finestre per arieggiare l’ambiente, poi spruzzare dell’acqua per terra per impedire che si sollevi troppa polvere durante la pulizia.

A questo punto vanno eliminate le ragnatele e la polvere assiepata sulle suppellettili, i mobili, le cassapanche ecc. Il pavimento va lavato con uno spazzolone da immergere in un secchio con acqua ed aceto.

Dopo la pulizia gli oggetti superflui possono essere eliminati, regalati o riciclati per recuperare spazio e ridurre l’ingombro.

Ambienti come la cantina o la soffitta sono particolarmente soggetti a sbalzi termici, soprattutto nei mesi invernali ed in quelli estivi.

Non bisogna quindi conservare articoli e prodotti deperibili, o che possono alterarsi in caso di temperature troppo basse o troppo alte nel corso del tempo.

Strumenti musicali, giocattoli, libri, coperte, valigie e giornali vanno custoditi in cassapanche o in scatoloni ben chiusi, capaci di proteggere gli oggetti dagli agenti esterni come umidità, polvere, temperature elevate ecc.

I capi d’abbigliamento estivi ed invernali, come tute da sci, salopette, costumi da bagno, cappelli, giubbotti e teli mare vanno conservati in apposite scatole numerate, così da poterli reperire velocemente quando servono.

Per ottimizzare lo spazio in soffitta, possono tornare molto utili mensole e scaffali, facili da realizzare anche da chi non ha particolare dimestichezza col bricolage. In alternativa in commercio esistono i modelli già confezionati che vanno semplicemente applicati al muro. Qui possono essere alloggiati trapani, pennelli, cacciaviti e tutti gli oggetti necessari per il fai da te o i piccoli lavoretti in casa.

Se c’è spazio a sufficienza si può ricavare in soffitta anche un piccolo angolo personale, da destinare alla scrittura, alla lettura o qualsiasi altro hobby.

Tags
Back to top button