Tecnologia

Come gli smartwatch hanno migliorato la cura della nostra salute

Da qualche anno è scoppiata la mania degli smartwatch: come hanno cambiato le nostre vite?

Da qualche anno è scoppiata la mania degli smartwatch, strumenti che hanno permesso a chiunque di poter portare al polso un pezzo completo di pura tecnologia e innovazione. Ma anche un alleato perfetto per poter controllare la propria salute. Alcuni modelli sono dei veri fitness tracker compatibili con device Android e iOS che permettono di organizzare al meglio il proprio programma di allenamento. Che si tratti di una semplice passeggiata quotidiana, di una corsa o qualsiasi altro sport. Oltre a questa loro funzione primaria permettono poi di poter consultare i social, ricevere notifiche o chiamate e rispondere direttamente dal proprio telefono. Come le migliori spie dei film hollywoodiani.

La tecnologia da indossare, così la chiamano in America, è l’ultima fortunata pagina di un settore che va man mano migliorandosi. E tu, hai già scelto il tuo smartwatch?

Uno smartwatch può fare al caso tuo?

Come abbiamo detto oltre ad avere la possibilità di seguire un proprio piano personale di allenamento, che viene così condiviso da smartwatch e smartphone, c’è molto di più. Il collegamento tra device permette infatti di sfruttare questa tecnologia per essere sempre aggiornati sui social media e messaggi. Ciò permette per esempio di controllare anche le mail di lavoro anche quando si è in movimento. Ma è inutile negarlo sono scelti soprattutto perché aiutano a monitorare la nostra salute, il livello del sonno e molto altro ancora.

Si tratta di un ottimo supporto che permette di prendersi cura di sé stessi e delle proprie abitudini. Senza dimenticare poi che secondo alcuni esperti questo tipo di device potrebbe presto diventare ideale per supportare l’attività sanitaria.

Per esempio, pensiamo a quei modelli high tech che permettono di misurare, tra le tante cose, la frequenza respiratoria, il battito cardiaco e i livelli di glucosio. Riuscendo a fare tutte queste cose viene spontaneo pensare di associarsi quindi a prossimi importanti cambiamenti per il settore sanitario.

I dispositivi a prova di stress

Ma non è tutto, perché fortunatamente la tecnologia permette di introdurre in modo costante tante novità. I prodotti di Apple, Google e Xiaomi, giusto per citarne alcuni, potrebbero quindi implementare la loro offerta con sempre più modelli completi di orologi smart, capaci di avere un impatto sulla nostra salute e sulla nostra vita.

Per esempio possono riportare il livello di stress e invitare l’utente a seguire la respirazione guidata. Le tecniche di rilevamento e gestione dello stress sono ideali per prendersi cura del proprio benessere fisico e anche mentale. È quindi una soluzione perfetta per le persone che possono comprendere come gestire il proprio sforzo e nervosismo.

Come si misura lo stress

Questa funzione passa attraverso la variazione della frequenza cardiaca, che fa quindi riferimento al numero di battiti cardiaci al minuto. Ovviamente si considera anche l’età, l’ora del giorno e lo stato attuale di salute. Ma anche la percezione di esperienze emotive, fisiche e mentali. Con un’alta variazione della frequenza cardiaca la situazione attuale è considerata ottimale. Mentre quando il valore si abbassa, si potrebbe percepire dello stress. Ma attualmente i modelli presenti sul mercato possono solo percepire queste funzioni in minima parte. Serve infatti un sistema tecnologico specializzato per riuscire a ottenere delle informazioni che siano più complete.

Che cosa aspettarsi nel futuro dagli smartwatch?

È palese che i sensori che rendono ottimizzato uno smartwatch continueranno a migliorare in termini di raccolta e fornitura di dati. La previsione è quindi molto chiara: gli smartwatch (e le loro future generazioni) sono qui per restare per molto, molto tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button