Curiosità

I cibi light fanno ingrassare: hanno meno grassi ma più zuccheri

I cibi cosiddetti “light”, o “low fat”, spesso pubblicizzati per il loro basso contenuto di calorie e per un presunto ruolo nel controllo del peso, potrebbero in realtà fare ingrassare o addirittura favorire altri problemi, quali infiammazione cerebrale e scompensi metabolici. Tali cibi, secondo uno studio pubblicato sulla rivista “Physiology & Behavior” da Krzysztof Czaja, dell’Università della Georgia, conterrebbero pochi grassi, ma un elevato contenuto di zuccheri; per tale motivo, sarebbero “meno calorici” rispetto ad altri cibi, ma per tutta una serie di motivi favorirebbero l’aumento di peso.

Czaja se ne è accorto sottoponendo alcuni topi a una dieta con cibi a basso contenuto di grassi, quindi ricchi di zuccheri, e mettendoli poi a confronto con cavie sottoposte invece a una dieta bilanciata per quanto riguarda l’apporto di grassi e di zuccheri. Dallo studio è risultato che i topi alimentati con cibi “dietetici” accumulavano, pur assumendo la metà delle calorie, la stessa quantità di grasso corporeo dei topi che seguivano un regime alimentare equilibrato.

Quali sono i motivi di questi sconcertanti risultati? Le trappole dei cibi light, spiega Czaja, sono diverse: “in primo luogo, pochi grassi significa più zuccheri”. I grassi hanno il “potere” di rendere i cibi appetibili, per cui i cibi ai quali viene tolto questo essenziale macronutriente hanno una minore appetibilità e un minore potere saziante, rispetto ai cibi che invece contengono una adeguata percentuale di grassi; questo porta le persone a mangiare di più, per “compensare”.

Inoltre, per rendere più appetibili i cibi low fat, è necessario aggiungere una quantità maggiore di zuccheri e aromi, che rendono qusto tipo di alimento molto meno salutare. Gli zuccheri aggiunti artificialmente aumentano la glicemia, costringendo il pancreas ad un superlavoro e creando scompensi metabolici, favorendo addirittura l’insorgere del diabete. Infine, l’eccesso di zuccheri si trasforma in grasso corporeo, anche se si consumano meno calorie rispetto a una dieta bilanciata. “La dieta low fat è risultata anche associata ad un aumento dell’infiammazione a livello cerebrale”, conclude Czaja.

Dunque, i cibi light fanno ingrassare? Sembra di sì. La soluzione è quella di tornare ad alimenti più salutari, e non “artificiali”: non escludere nulla dalla nostra dieta, ma mangiare in modo più naturale ed, eventualmente, cercare soltanto di diminuire le quantità, evitando di “demonizzare” alcuni alimenti, o di farsi influenzare dalla pubblicità e dalle mode.

Tags

Articoli correlati

Close