Politica

Politici sotto l’ombrellone

Studiano le mosse in attesa delle prossime elezioni

Politici e la vacanza

Mentre nel Mediterraneo continua il traffico di esseri umani, navi militari, ufficiali di polizia giudiziaria i nostri politici giocano. Tutti hanno il diritto di andare in vacanza: anche i nostri politici. Quello che non cambia è il tema che accomuna l’estate 2016 e questa nostra estate. Gli esperti di diritto internazionale l’anno scorso parlavano dei pro ed i contro del progetto elettorale voluto da Renzi e bocciato dal referendum. Ancora oggi si discute di leggi elettorali e di possibili coalizioni. Ma questo argomento è ancora così interessante? Sembra che i nostri politici si siano dimenticati i problemi correnti e si interessino a passatempi più leggeri.

Matteo Renzi

Per Renzi l’interesse fondamentale è la pubblicizzazione del suo libro. Solo dopo le vacanze inizierà la sua campagna elettorale: Prima tappa le elezioni regionali siciliane il 5 novembre. Per il resto si vedrà.

Silvio Berlusconi

Il più attivo sembra Silvio che si presenta come lo sfidante di Renzi e nello stesso tempo il vero antagonista del movimento 5 stelle.

Matteo Salvini

Si dedica a riallacciare il proprio rapporto amoroso con la Isoardi. Sul piano politico cerca un riavvicinamento con Berlusconi.

Luigi Di Maio

Guarda con attenzione al 24 settembre, giorno in cui il movimento 5 stelle sceglierà sulla rete il suo candidato premier. Contemporaneamente con il collega Di Battista percorrono in lungo e largo la Sicilia preoccupati per le prossime elezioni regionali.

Paolo Gentiloni

Per il nostro presidente del consiglio non sembra prevedibile il suo prossimo futuro. Tra la legge di bilancio, quella elettorale, il problema Libia, i contrasti interni cosa succederà? Come risolverà i vari problemi? Il suo incarico si concluderà o ci sarà un’altra possibilità?

Laura Boldrini

La presidente della camera ha espresso l’intenzione di ricandidarsi in una lista di sinistra guidata da Pisapia. In realtà i numerosi attacchi da parte dell’opposizione ed il silenzio del PD non fanno presagire niente di buono. Sarà il suo destino simile a quello di Fausto Bertinotti e Giancarlo Fini?

Giuliano Pisapia

L’ex sindaco di Milano si presenta come l’emblema di una sinistra che accoglie, unisce. Purtroppo non sono mancate le critiche relative al suo abbraccio con Elena Maria Boschi. Nonostante questo nei suoi confronti si manifestano grandi speranze. Sarà capace di realizzare il suo progetto?

Gli Italiani e le vacanze

Sotto l’ombrellone i problemi degli italiani sono diversi. C’è il problema della disoccupazione, cassa integrazione, l’eventuale aumento delle tasse, l’emergenza migranti, accompagnati da quelli giornalieri. La differenza tra i problemi politici visti dai leder dei vari partiti e dall’uomo comune risulta evidente. Da questo nasce l’indifferenza con la quale l’uomo della strada segue le polemiche politiche. Alla fine infatti tutto si decide dall’alto e spesso non a favore del cittadino. I problemi infatti sono sempre gli stessi e le soluzioni sempre parziali o superficiali. I leader dei diversi partiti sembrano scontrarsi tra di loro ma in realtà alla fine le soluzioni o sono simili o li vedono d’accordo. Rassegnamoci quindi all’idea che ancora una volta per noi decideranno persone spinte più da interessi personali che dal bene comune. Per capirne di più aspettiamo l’autunno. Sarà possibile?

Tags

Articoli correlati