CuriositàSalute

Gel igienizzante: ecco perché il suo utilizzo è fondamentale

Gel igienizzante per le mani: di cosa si tratta?

Tutti i giorni, con le mani, veniamo a contatto con centinaia di oggetti. Questa è la ragione per cui è necessario lavarle con frequenza al fine di scongiurare infezioni causate da germi e virus. Sulle mani, infatti, si depositano quotidianamente numerosi agenti patogeni ed eliminarli è l’unico modo per evitare che questi possano attaccare il sistema immunitario. È inoltre necessario sottolineare che alcuni germi e batteri sono naturalmente presenti sulla pelle delle mani senza tuttavia causare problemi.

Attualmente, a causa della diffusione del Covid-19, l’igiene è fondamentale. Per questa ragione, gli esperti consigliano di lavare accuratamente le mani con acqua e sapone più volte al giorno. Tuttavia questo non è sempre possibile e pertanto è necessario utilizzare dei gel a base alcolica in grado di eliminare tutti i germi e batteri potenzialmente dannosi. Tali prodotti costituiscono infatti una valida alternativa al classico lavaggio con acqua e sapone e permettono di disinfettare le mani ogni qual volta se ne presenta la necessità.

Ciò che distingue le due tipologie di pulizia è la modalità. Nel caso dei gel igienizzanti, il prodotto deve essere utilizzato sulle mani asciutte e non deve essere effettuato alcun risciacquo mentre il sapone, sia esso liquido o solido, necessita di acqua al fine di essere efficace. Per ciò che concerne i gel, affinché possano eliminare germi e batteri, questi devono contenere almeno il 60% di alcol. A questo ingrediente si aggiunge poi l’acqua e altri elementi utili a rendere la formulazione più gradevole e per evitare che il gel secchi eccessivamente la pelle delle mani.

Online e nei negozi fisici è possibile reperire innumerevoli gel igienizzati a base alcolica. Sono numerosi i marchi che li producono, tra questi il gel igienizzante Maskhaze, disponibile in diversi formati, rientra tra i migliori disponibili sul mercato.

Percentuale alcolica ed efficacia: tutto ciò che c’è da sapere

In commercio è possibile reperire innumerevoli gel igienizzanti, prodotti da aziende diverse. Tuttavia, ciò a cui bisogna prestare attenzione è la percentuale alcolica. Infatti alcuni prodotti sono classificati come cosmetici mentre altri come presidi medico chirurgici. I primi sono articoli che hanno la funzione di mantenere le mani pulite ma possono non contenere ingredienti igienizzanti o disinfettanti. I secondi, invece devono necessariamente riportare sull’etichetta la percentuale di alcol che non deve essere inferiore al 60%.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità indica infatti questo valore come soglia per garantire una corretta disinfezione delle mani. Come accennato, è importante sottolineare che talvolta anche i gel cosmetici contengono una buona quantità di alcol e quindi possono essere utilizzati in alternativa alla detersione con acqua e sapone. Alcuni test condotti su numerosi di questi articoli hanno permesso di individuare percentuali di alcol pari o superiori al 60% che li rendono quindi gel igienizzanti a tutti gli effetti al pari dei presidi medico chirurgici.

È inoltre importante sottolineare che sui presidi medico chirurgici vi è l’obbligo di riportare la percentuale di alcol ma non di inserire l’intera lista di ingredienti. Per questa ragione è possibile che prodotti contenenti la stessa percentuale di alcol abbiano un diverso potere disinfettante. Questo accade poiché la presenza di altri ingredienti può determinare un aumento dell’efficacia igienizzante. In sintesi, quando si acquista un gel igienizzante il primo parametro da verificare è la percentuale di alcol. In seconda battuta è possibile verificare che vi siano altri ingredienti con proprietà antibatteriche. In linea generale la percentuale di alcol non deve essere inferiore al 60% tuttavia anche una percentuale eccessivamente alta potrebbe danneggiare la pelle.

Infine è importante sottolineare che un prodotto naturale non è necessariamente migliore o più efficace. Questi, proprio come i prodotti chimici, possono non essere adatti a tutti e causare reazioni allergiche. Per questa ragione, nel caso in cui si soffrisse di particolari patologie è sempre consigliabile chiedere un parere al proprio medico. Il fine deve infatti essere quello di utilizzare un prodotto in grado di proteggere da virus e batteri, da utilizzare nei momenti in cui non è possibile lavare le mani con acqua e sapone.

Come scegliere il gel igienizzante e quando utilizzarlo

Quando si affronta la scelta di un gel igienizzante per le mani occorre selezionare esclusivamente composizioni con base alcolica di cui viene riportata la percentuale presente. Solo in presenza di tali dati è possibile reputare il gel realmente efficacie. Sul mercato, infatti, sono spesso disponibili prodotti che non riportano sull’etichetta tale indicazione. Questo spesso è sinonimo di scarsa qualità e ne riduce drasticamente l’affidabilità per l’acquirente. Tuttavia è opportuno specificare che talune indicazioni presenti sulla confezione, come ad esempio i principi attivi che non siano l’alcol, confondono il compratore e non rappresentano degli indicatori necessari alla scelta. In molti casi i cosiddetti claim, vengono inseriti per attirare il pubblico ma risultano inique per la scelta.

Inoltre, bisogna ricordare che i prodotti igienizzanti seppur a base alcolica, come i gel, sono da utilizzare in assenza di un’alternativa come acqua e sapone. Essi non hanno alcuna efficacia se la cute risulta sporca o macchiata e non sostituiscono in alcun modo il metodo di pulizia tradizionale che, tutt’oggi, risulta il più efficace.
Non solo, la presenza di alcol può danneggiare la pelle sul lungo periodo (si pensi ad un utilizzo costante e ripetuto) causando irritazione, arrossamento, sensibilizzazione e secchezza. Dunque, anche gli esperti ne consigliano un utilizzo limitato alle circostanze di necessità.

Sebbene non esistano dati certi sulla durata della loro efficacia igienizzante, è buona norma utilizzare tale prodotto ogni qual volta si entri in contatto con una superficie potenzialmente contaminata con germi, batteri e virus.

L’ISS (Istituto Superiore della Sanità) ha studiato e diffuso alcune regole per utilizzare al meglio i gel igienizzanti per le mani:

• seguire le regole: rispettare le indicazioni riportare sulle confezioni permetterà ai consumatori di massimizzare gli effetti del prodotto, rendendolo realmente efficace per eliminare germi e batteri;
• non mischiare i prodotti: l’ISS ha suggerito, per evitare che durante la pandemia da Coronavirus il panico potesse portare a delle scelte inique, di mischiare più gel igienizzanti tra loro con l’obbiettivo di ottenere un prodotto più efficace. Questo non solo non è vero ma potrebbe annullare il potere igienizzante dei gel mischiati tra loro e aumentare il rischio di intossicazione;
• tenere sotto controllo l’areazione dei locali: arieggiare le stanze nelle quali si passa più tempo, dove si lavora oppure dove sostano molte persone contemporaneamente è essenziale al fine di combattere il ristagno di particelle volatili irritanti e tossiche presenti in questi prodotti;
• tenere lontano dalla portata dei bambini: i gel igienizzanti possono danneggiare la salute dei bambini e per questo vanno controllati durante l’utilizzo. È essenziale evitare che tali prodotti possano essere utilizzati dai più piccoli fuori dal controllo degli adulti;
• disinfettare le mani è fondamentale: utilizzare i gel igienizzanti è importante per combattere germi e batteri poiché svolgono una funzione di barriera.
Ma quali sono le occasioni nelle quali è indispensabile igienizzare le mani? Esistono alcune circostanze da attenzionare come:
• quando si entra in contatto con soggetti malati;
• quando si entra in contatto con oggetti potenzialmente contaminati da virus, batteri o germi;
• dopo aver frequentato ambienti ad alto rischio come mezzi pubblici, ospedali, uffici o altro;
• quando si utilizza la toilette pubblica o nell’ambiente domestico;
• dopo aver toccato maniglie, sedie o altri oggetti di utilizzo frequente;
• prima e dopo aver mangiato, bevuto o assunto farmaci (quando è necessario toccare le compresse con le mani);
• dopo aver starnutito o tossito coprendo il viso con le mani;
• quando si lavora all’interno di un ufficio o uno spazio frequentato da più persone, quando si toccano computer e attrezzatura comune, tavoli, scrivanie, fascicoli, cancelleria o quando si entra in contatto con clienti, pazienti o altri soggetti;
• quando si entra in contatto con animali domestici propri o altrui, in caso o all’esterno.
L’e-commerce maskhaze.it offre una vasta gamma di gel igienizzanti di eccellente qualità da portare sempre con sé per disinfettare le mani e ottenere un’efficace barriera da germi, batteri e virus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button