Viaggi

5 cose da fare gratis a Venezia

Venezia è famosa nel mondo, come una delle città più belle, ma è anche conosciuta per essere parecchio costosa

Venezia è famosa nel mondo, come una delle città più belle, ma è anche conosciuta per essere parecchio costosa e in effetti lo è. In realtà i prezzi di locali, musei, mezzi di trasporto, ecc. non sono poi nella città lagunare molto diversi da quelli di altre conosciute e frequentate città d’arte italiane ed europee.

Chi desidera visitare Venezia dovrà quindi rassegnarsi a dover sborsare sempre e comunque cifre significative? Non è detto sia così, ci sono stratagemmi che aiutano a tenere sotto controllo i costi, ad esempio evitare di alloggiare nel centro storico, ma magari farlo nei tanti hotel e ostelli della vicinissima Mestre. Consigliamo poi di valutare più opzioni per raggiungere la città e le relative offerte delle singole aziende, come Venezia Lines che ad esempio prevede sconti per famiglie e altre promozioni periodiche.

A Venezia ci sono tante interessanti attività e moltissime belle cose da vedere, che costano poco, o sono addirittura del tutto gratuite, a seguire ne segnaliamo alcune.

Burano, l’isola dei colori e dei merletti

Con pochi soldi e prendendo un comune vaporetto di linea, si può raggiungere da Venezia la splendida isola di Burano nella parte settentrionale della laguna.

L’isola, da non confondere con quella di Murano, famosa per il vetro, è una delle cose da vedere assolutamente se si visita Venezia e risulta una scelta ideale anche per sfuggire alla folla del turismo di massa.

Burano è conosciuta nel mondo per i suoi merletti, non propriamente economici, ma anche per le sue case estremamente colorate. Ammirare i colori e scattarsi delle belle foto in questa straordinaria scenografica è assolutamente gratuito.

Visita alla libreria Acqua Alta

A Venezia c’è una delle librerie più belle e strane del mondo. A dirlo non sono solo i veneziani, questa libreria ha ottenuto importanti riconoscimenti internazionali, ad esempio su prestigiose riviste.

Se amate i libri questa meta è perfetta e visitarla è del tutto gratuito, si tratta di un negozio, spesso affollato da turisti, molti acquistano libri, cartoline o altro, ma tantissimi la visitano solo per scattarsi qualche foto e questo non è in nessun modo disincentivato dai gestori.

In questo luogo magico, frequentato e abitato anche dai tipici gatti veneziani, si possono trovare libri non solo negli scaffali, ma dentro a vecchie vasche da bagno e in un gondola. Si potrà salire su una scala di libri e scattarsi foto estremamente particolari con sfondi veramente sorprendenti. Ci si porterà a casa un bellissimo ricordo, a costo zero.

Laboratori di maschere artigianali veneziane

A Venezia praticamente non si contano i negozi che vendono maschere, questo non solo nel periodo di Carnevale, ma durante tutto l’anno.

Non tutti i negozi propongono prodotti della stessa qualità e non è detto che i più costosi siano i migliori. Molte attività artigianali non solo vendono maschere, ma le producono e in alcuni casi organizzano anche corsi per turisti, veneziani e curiosi in genere che vogliono capire meglio e testare con mano questa vera e propria forma d’arte.

Ammirare un artigiano mentre crea i suoi prodotti è una bella esperienza, che non costa nulla e che in molto negozi tradizionali è possibile fare, quasi quotidianamente.

Scala Contarini del Bovolo

Venezia è ricchissima di meraviglie, alcune famosissime nel mondo, come Piazza San Marco, il campanile, il ponte dei sospiri, ecc. Ci sono però anche architetture straordinarie da un punto di vista storico ed estetico che sono sostanzialmente sconosciute ai più.

Trovare la monumentale scala a chiocciola (bovolo in dialetto) Contarini richiede un po’ d’attenzione, visto che non è in una posizione di grande visibilità. La scala, che fa parte di Palazzo Contarini, è nascosta all’interno di una piccola corte che però si trova a pochi minuti a piedi da Piazza San Marco.

Grazie a Instagram e altri social la scala sta nel tempo diventando popolare, ma è ancora lontana dai circuiti del turismo di massa e permette di ammirare qualcosa di splendido e molto fotogenico, a costo zero.

La calle più stretta di Venezia

Per gli amanti delle curiosità e di cose divertenti e originali, ma anche interessanti da un punto di vista storico, è praticamente immancabile una visita alla calle più stretta di Venezia.

A Venezia ci sono tantissime calli (piccole strade) e la città si configura come una sorta di intricato labirinto, ci sono calli lunghe, larghe, strette, che si innestano in corti, campi, ecc.

C’è però una calle che spicca sulle altre per la sua tipicità, è larga infatti solo 53cm, si tratta di Calle Varisco nel sestiere di Cannaregio, un ottimo set per farsi delle foto divertenti, a costo zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button