CuriositàViaggi

TeleTrade: Il turismo tra cambiamenti e nuove sfide per la ripresa economica del settore

Senza ombra di dubbio il 2020 doveva essere un anno di ripartenza, o meglio un “new deal” per l’industria turistica mondiale, pieno di floride prospettive per il futuro, in quanto oltre alla domanda e all’offerta delle mete turistiche tradizionali già ben consolidate, si era aggiunto negli ultimi anni un altro importante bacino di potenziali viaggiatori in partenza dai mercati emergenti, favoriti dall’aumento dei livelli di reddito e dalla riduzione dei costi di trasporto.

Purtroppo, la pandemia e i suoi effetti, hanno condizionato indistintamente tutte le economie mondiali e, di conseguenza anche il settore del turismo andando a modellare uno scenario catastrofico mai visto prima, con l’azzeramento in non meno di poche settimane, a partire già dai primi mesi del 2020, della quasi totalità dei turisti in giro per il mondo, voli fermi, frontiere chiuse e prenotazioni alberghiere ed extra alberghiere cancellate. In particolare, si calcola che solo nel 2020, le attività turistiche hanno registrato un calo del fatturato che oscilla tra il 60% e il 95%, soprattutto per il primo semestre del 2020, per poi riprendersi, seppure con numeri molto bassi, l’estate scorsa andando a determinare una boccata d’ossigeno per diverse destinazioni, in particolare quelle balneari, rurali e di montagna, per poi ritornare in autunno con l’aumento dei contagi a nuove chiusure e a un turismo quasi nullo.

Partendo da queste valutazioni, gli esperti di settore prevedono per il 2021 una ripresa, seppure ci vorrà molto tempo per ritornare ai livelli del 2019; il rilancio sarà molto lento e in particolare sarà legato ai progressivi allentamenti delle restrizioni imposte con la pandemia. I vaccini potrebbero fornire una spinta maggiore per la ripresa ma, per avere una vaccinazione su larga scala mondiale, ci vorrà ancora molto tempo.

Giancarlo della Pietà
Analista di Teletrade Giancarlo della Pietà

Secondo alcune indagini di settore, è stato riscontrato che la pandemia ha totalmente cambiato le esigenze dei viaggiatori, ed il loro modo di concepire le vacanze, brevi, medie o lunghe che siano; agli italiani, agli europei ed extraeuropei manca viaggiare e non vedono l’ora di ricominciare a farlo, ma i tour operators, gli albergatori e tutto il mondo che gravita intorno al settore turistico, devono venire incontro ai nuovi bisogni dei viaggiatori per non restare fuori dai flussi turistici più importanti, sottolinea l’analista Finanziario di TeleTrade Giancarlo Della Pietà.

Le previsioni sulle nuove tendenze del turismo, a fronte dell’incertezza ancora incalzante circa le riaperture delle mete turistiche internazionali, indicano la necessità di una diversificazione capillare delle destinazioni proposte, ponendo all’attenzione dei viaggiatori soluzioni di viaggio dalla forte carica esperienziale anche nella stessa regione di residenza.

Proprio in ragione del fatto che i grandi cambiamenti imposti dalla crisi pandemica al nostro stile di vita siano stati difficili da metabolizzare – quando non addirittura destabilizzanti – molti viaggiatori non saranno disposti a rischiare di vedere le proprie vacanze sfumare per l’eventualità che la situazione si aggravi nuovamente, e preferiranno abbracciare la filosofia della “staycation” e della “minication”, abbreviazioni indicanti, rispettivamente, il rimanere prossimi alla propria zona di residenza e non impegnarsi nell’organizzazione di viaggi troppo lunghi.

La stagione estiva, da questo punto di vista, rappresenterà un banco di prova di fondamentale importanza per ridestare gli operatori del turismo dal torpore lavorativo ed economico impostogli dalle misure di contenimento della pandemia e, con tutta probabilità, il terzo trimestre del 2021 premierà i player che più attivamente avranno lavorato per intercettare i trend del turismo “in statu nascendi” o che vanno consolidandosi: tra questi ultimi annoveriamo le vacanze esperienziali all’insegna della scoperta dell’autenticità del luogo, le soluzioni di ricettività e di turismo eco-friendly e l’offerta di un ventaglio di proposte modulari e personalizzabili, quando non completamente “custom” sulla scorta del modello del  tailor-made travel.

Resta sempre aggiornato sull’andamento dei mercati finanziari con il servizio Diretta Live Trading  e il Calendario Economico di TeleTrade

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button